Risorse giuridiche

luglio-settembre 2023

5 countries

Questa raccolta riunisce le più importanti sentenze e decisioni in materia penitenziaria emesse dalla Corte europea dei diritti dell’uomo e dalla Corte di giustizia dell’Unione europea.
Riportando le principali tendenze della giurisprudenza penitenziaria europea, mira a sostenere gli operatori giuridici del settore penitenziario nella ricerca e nel contenzioso, nonché a individuare i punti ciechi della giurisprudenza europea per costruire dei percorsi di contenzioso strategico.


B.M. E ALTRI c. FRANCIA Ricorsi nn. 84187/17 e 5 altri

Sovraffollamento, condizioni di detenzione inadeguate e mancanza di rimedi preventivi: violazione degli articoli 3 e 13.
Perquisizioni personali sistematiche dopo le visite: irricevibile (mancato esaurimento dei rimedi interni).

Per saperne di più

KOSKO c. UCRAINA Ricorso n. 41832/16

Mancata o ritardata visita da parte di uno specialista, mancata o ritardata terapia farmacologica per un detenuto affetto da gravi patologie: violazione dell’articolo 3.

Per saperne di più

OSMAN E ALTAY c. TURCHIA Ricorsi nn. 23782/20 e 40731/20

Sequestro di periodici inviati ai detenuti per posta senza passare dall’amministrazione penitenziaria come previsto dalla legge: violazione dell’articolo 10.

Per saperne di più

HANŽEVAČKI c. CROAZIA Ricorso n. 49439/21

Mancanza di accesso effettivo alla Corte costituzionale a causa dell’imprevedibile applicazione retroattiva dei criteri di ammissibilità dei ricorsi costituzionali relativi a condizioni di detenzione inadeguate: violazione dell’articolo 6 § 1. Condizioni di detenzione inadeguate: violazione dell’articolo 3.

Per saperne di più


GN Causa C-261/22 Conclusioni dell’AG (Italia)

L’esecuzione di un mandato d’arresto europeo (MAE) emesso nei confronti di una madre di figli minorenni può essere rifiutata quando ciò è nell’interesse superiore dei minori. Tale rifiuto è possibile solo se l’autorità di esecuzione non riceve dall’autorità emittente informazioni sufficienti che le consentano di essere assolutamente certa che l’esecuzione del MAE non sia contraria all’interesse superiore del minore.

Read more


In partnership with: